Dal calore avvolgente con profumi di frutta secca. La prima birra in bottiglia di Baladin.

SUPER


Il nostro modo di fare... Belgian Strong Amber Ale

Super è una birra ambrata dalla schiuma fine, colore nocciola chiaro, e di buona persistenza. Al naso risulta un’immediata complessità che si compone di sentori fruttati e caldi - come ad esempio prugna o mela cotta - che si completano con note di vaniglia, toffee, mandorla e un leggero accenno di arancia.

Al gusto tutte le promesse presentatesi all’olfatto vengono mantenute e, anzi, ampliate con l’aggiunta di sfumature di biscotto, mandorla, frutta secca e un leggero finale speziato di liquirizia.

Ingredienti

Acqua, malto d'orzo, luppolo, zucchero, lievito.

Note degustative

Formati

Note degustative

Formati


Grado alcolico
vol.

Gradi Plato

Colore (EBC)

Grado di amaro (IBU)

Temperatura di servizio

Abbinamenti

La storia della
SUPER

Febbraio 1997: nasce Super, la prima birra in bottiglia del neonato Birrificio Baladin (all’epoca ancora un brewpub). Nell’arco degli anni, questa birra diventerà un vero e proprio caposaldo della produzione Baladin e la più amata dai frequentatori del locale di Piozzo, seguita a ruota dalla ISAAC (nata solo sei mesi dopo).

Super fin dal suo esordio viene apprezzata per la sua versatilità per essere abbinata in ristorazione per la sua capacità di saper sostenere piatti dal sapore importante come carni rosse, brasati, formaggi di media e alta stagionatura ma anche dolci a base di creme (o come semplificava Teo al tempo: “cibi colorati”), sfruttando la struttura del corpo o per la sua nota spiccata di cereale maltato.

Super ha stravolto i canoni del bere birra in Italia, al tempo più propenso verso birre lager, proponendosi come una birra dal gusto deciso e pieno, quasi dolce e con un tenore alcolico importante.

Indubbiamente, Super Baladin deve molto al fascino intrinseco del nome che evoca qualcosa di forte e gustoso e che, curiosamente, è molto usato nelle produzioni del Belgio brassicolo: non a caso Teo glielo assegnò. Era un modo, infatti, per indicarla come birra di pregio in stile belga.

Video ricetta di Casa Baladin

I nostri consigliati: