Il mix più apprezzato del momento, con distillato di birra e tonica italiana

GIN TONIC


Limpido e brillante, dalla bolla medio fine e ben persistente, risulta ricco e profumato all’olfatto, di resina grazie al ginepro, seguito da note floreali e citriche degli altri botanicals che compongono il distillato. 

In bocca si presenta asciutto, pulito ed amaro, per poi esprimere sensazioni floreali, dove si esalta il profilo delicato della rosa centifolia e quello deciso, che ricorda la cucina mediorientale della rosa damascena, ed agrumate, di lime e bergamotto. Il gin e la Tonica Baladin dialogano perfettamente lasciando infine una bocca pulita, che richiama il prossimo sorso.

NOTE TECNICHE
Grado alcolico: 6,7 %
Temperatura di servizio: 6/8°C

Abbinamenti

Perfetto a tutto pasto, dove riesce a sostenere piatti ricchi, esaltandosi soprattutto con carni saporite, alla griglia, grazie all’aromaticità del ginepro e alla nota delicatamente amara.

La storia

La storia del Gin Tonic (a cura di Michele Marzella) “Il gin tonic è il long drink che nasce dal desiderio di stare bene. Nacque infatti per mano dei soldati inglesi, durante la dominazione in India, quando per limitare i danni della malaria erano soliti sorbire una bevanda amarissima al chinino, detta Acqua Tonica. Questa bevanda, ben lontana dalle gradevoli bevande di oggi, veniva allungata con il gin per renderla accettabile al gusto”. 

La storia del Gin Tonic Baladin? Semplice… è il cocktail più amato da Teo che ha voluto creare la sua personale edizione. Per farlo non ha scelto compromessi, ha ricettato un gin assieme all’amico Carlo Quaglia dell’omonima distilleria, utilizzando alcol distillato da birra e ha aggiunto la Tonica Baladin con il giusto equilibrio di chinino per trovare la nota amaricata ideale. A Teo piace assaporarlo come aperitivo nel giardino del Baladin Open Garden. 

Per consentire la massima facilità di consumo, i beer cocktail Baladin sono confezionati in lattina con apertura totale che ne facilita la mescita ma che trasforma la stessa lattina, preventivamente raffrescata, in un pratico e simpatico contenitore da cui si può bere direttamente o con una cannuccia.

Video ricetta di Casa Baladin

Ti consigliamo anche: