Birra, Terra, Energie, Idee

Chi conosce Baladin sa che, attraverso le sue birre, Teo Musso vuole condividere una filosofia. Quattro sono i temi principali su cui si sviluppa questo percorso: birra, terra, energia, idee. 

La birra per Teo Musso è una passione, un intenso amore per il gusto e sicuramente una forma di espressione. Attraverso le sue ricette, ha comunicato momenti della sua vita, del suo essere e della sua costante ricerca del perfetto equilibrio sensoriale. Isaac, Wayan e Soraya raccontano la nascita dei suoi figli; Nora racconta un amore e raccoglie i ricordi di spezie scoperte durante i viaggi in Marocco.

Teku

TeKu è il bicchiere pensato da Teo Musso per degustare le birre artigianali esaltandone il profumo: è un calice tecnico a stelo e dal design elegante che diventa strumento di comunicazione per rilanciare l’orgoglio della birra artigianale. TeKu è l’acronimo di TEO, l’ideatore, e KUASKA, Lorenzo Dabove, il narratore. Esperto degustatore e giudice internazionale ai concorsi birrari, ha prestato la sua sensibilità nello scegliere la miglior forma per il nostro bicchiere tra quelle proposte in fase prototipale dal punto di vista delle caratteristiche tecniche.

Il pensiero di Rastal
È da diversi anni che il mercato della birra, ed in particolare, quello delle birre artigianali, vede Rastal come protagonista ed il calice TeKu è diventato col tempo un oggetto di culto che identifica un settore ben preciso. Anche in questo caso Rastal si è dimostrato un partner creativo ed attento alle esigenze della propria clientela.
Il Teku e il Mini-Teku sono calici esclusivi Rastal: diffidate dalle imitazioni!

Lorenzo Dabove, in arte Kuaska
"Ogni miglioramento apportato ha rispettato la filosofia dell'originale, nato come bicchiere universale da degustazione che ha saputo in breve tempo conquistare il cuore e il palato di chi condivide il mio motto "la birra non esiste, esistono le birre!"

L'impegno sociale

L’impegno sociale viene definito un atteggiamento etico. Baladin si impegna a sostenere diversi progetti. Due, in particolare, sono quelli che più coinvolgono Teo: la scuola di musica con l’iniziativa Una Nota in Più e il sostegno dei 1000 Orti in Africa di Terra Madre, promosso dalla Fondazione Slow Food per la biodiversità ONLUS.

Cultura per la birra

Creare cultura della birra artigianale è un punto fermo del pensiero Baladin. L’abbiamo fatto e continuiamo a farlo attraverso momenti di incontro, eventi, lezioni a studenti, nelle nostre strutture o ospitati da altri. Nel 2018 è nato un nuovo progetto ambizioso: La Scuola Baladin.

La Scuola Baladin ha mosso i primi passi grazie all’arrivo nello staff di un nuovo mastro birraio: Stefano Bertoli, già assistente del professor Stefano Buiatti, docente di Tecnologia della birra, all’Università di Udine. La prima fase di sviluppo è destinata ai professionisti della distribuzione con l’intenzione, in breve tempo e dopo aver sviluppato esperienza, di aprire le porte a tutti gli appassionati di birra artigianale.

Il corso non è il racconto dell’esperienza Baladin: l’obiettivo è creare cultura generale sul tema della birra. Questo avviene attraverso più livelli di approfondimento che trattano nozioni generali sul mercato, la storia, le materie prime e il processo di produzione della birra. Il percorso si completa fornendo elementi di degustazione,  l’analisi dei difetti tipici e l’approfondimento tecnico e sensoriale di uno stile birrario.

Perché il sughero?

Le 6 birre classiche di Baladin (Isaac, Wayan, Nora, Super, Leön e Elixir) e quelle della Riserva Teo Musso (Xyauyù, Terre e Lune) sono tappate con un tappo di sughero. Perché? I motivi sono essenzialmente 3: il sughero è sostenibile essendo un prodotto naturale facilmente riciclabile; vogliamo che le nostre birre siano a contatto con un elemento naturale, quando possibile e perché vogliamo che chi serve una nostra birra riscopra il piacere del gesto dello stappare.

Sostenibilità

“Dalla Terra con le Mani” è il nostro motto: per questo ci prendiamo cura del nostro pianeta scegliendo soluzioni sostenibili per ridurre gli sprechi in ogni fase di produzione delle birre Baladin. Dall’energia eolica al fotovoltaico, dal riciclo delle trebbie alla depurazione di acque reflue: questo è il modo in cui lavoriamo.

Visita il birrificio

Vieni a toccare con mano e a vivere in prima persona l'esperienza Baladin. Ci trovi a Piozzo, in località Valle 25. Allora che fai? Passa al Birrificio Baladin: prenota ora la tua visita cliccando qui sotto!