I suoi profumi ti trasportano all’istante tra distese di campi in fiore.

WAYAN


Saison

Questa saison dal colore giallo carico lievemente velato si presenta con una schiuma fine, persistente, di un bel crema chiarissimo. I suoi profumi, molto complessi, ti trasportano all’istante tra distese di campi in fiore per farti dolcemente planare su una piana di timo e rosmarino.

I sentori vegetali si stemperano in un delizioso floreale che chiude, non appena sopraggiunge il calore, su note decise di pepe macinato. In bocca è una vera e propria allegoria di sapori che vanno dal dolce del malto all’agrumato, passando per toni più accesi di spezie e freschi di pepe che invitano a una seconda piacevole bevuta, e a una terza, una quarta...

Ingredienti

Acqua, malto d’orzo, farro, malto di frumento, frumento, grano saraceno, segale, luppolo, miscela di spezie, scorze di agrumi e piante aromatiche in proporzione variabile, zucchero, lievito.

Note degustative

Formati

Note degustative

Formati


Grado alcolico
vol.

Gradi Plato

Colore (EBC)

Grado di amaro (IBU)

Temperatura di servizio

Abbinamenti

La storia della
WAYAN

2000: inizia il nuovo millennio e la famiglia Musso cresce con la nascita di Wayan, nome che in balinese significa primo nato o prima nata. Cresce, perciò, la famiglia delle birre Baladin con quella che Teo dedica alla sua prima figlia e che ne porterà il nome. Inizialmente era una saison tout court, con diversi cereali e spezie e una leggera nota pepata.

Col passare degli anni, e il passaggio dall’infanzia all’adolescenza della piccola Wayan, mastro Teo decide di rivedere la ricetta di questa birra per renderla più simile al carattere pepatino della figlia: ed ecco l’aggiunta di diversi tipi di pepe che la renderanno ancora più fresca e interessante, rispecchiando in pieno il carattere di chi le ha donato il nome.

Video ricetta di Casa Baladin

Ti consigliamo anche: