POP si rinnova nella grafica!

Fin dalla sua nascita nel 2015, POP di Baladin ha dichiarato la sua voglia di provocare, proponendosi come un simbolo pop della birra artigianale italiana. Provocatoria perché è stata la prima birra artigianale italiana proposta in lattina smarcando, di fatto, questo contenitore in Italia, storicamente utilizzato dai birrifici industriali e aprendo la strada ai produttori artigianali italiani che subito dopo hanno deciso di adottarla per la sua praticità d’uso.

Teo dichiarò: “La lattina è un sassolino che volevo togliermi da tempo per sdoganare il concetto di birra di qualità a prescindere dal recipiente.”

Anima pop nello stile della birra, pensata per essere un prodotto di carattere ma piacevole da bere per tutti. Stile pop nel concetto grafico con cui si è proposta ed evoluta nelle sue tre versioni.

Ripercorriamo assieme le 3 evoluzioni di Pop

La prima lattina venne presentata con sei colorazioni differenti utilizzando un’etichetta. La birra contenuta era la stessa e questo creò un elemento di provocazione importante nel mondo della distribuzione e nel cliente finale. L’idea era di ricreare una situazione cara all’arte pop degli anni ‘50/’60, dove la stessa opera d’arte veniva declinata in diverse versioni cromatiche. L’obiettivo era di creare “il mito” dell’oggetto da collezione.

POP_2015

Nel 2019 il primo rivoluzionario cambiamento d’immagine. Non solo un cambio di colore ma addirittura un cambio di grafica con ben 12 soggetti grafici differenti e con ogni lattina identificata dal numero della versione (1 di 12 e così via). La collezione diventa un must! Un anno di lavoro dei grafici Baladin assieme all’ufficio sviluppo del produttore inglese di lattine Crown Bevcan che, per rendere possibile questa folle idea, adottò una tecnica di stampa variabile “Accents™”, mai utilizzata prima su superfici così ampie. Il risultato fu un grandioso successo sia per la reazione del pubblico ma anche da parte degli addetti al lavoro del mondo “packaging”, che attribui a POP un prestigioso premio per l’innovazione tecnologica, conferito dall’associazione dei produttori di packaging in metallo “International Metal Decorating and Packaging Association”.

POP_2019

Video_POP

 

Il 2021, l’anno dell’apertura totale e del rinnovamento totale dell’immagine. La nuova POP Baladin si presenta con un’immagine inedita proponendo una discontinuità con quanto fatto fino a questo momento. La grafica diventa una sola e si avvicina alla family line delle “sorelle in lattina” che nel frattempo sono nate (Nazionale, L’IPPA, Super Bitter, Rock’n’Roll e… fra qualche tempo Sud di Baladin) e che hanno come sfondo grafico i fiori già presenti da tempo sulle etichette delle bottiglie. 

Lo fa però in stile pop, usando tanti colori e abbinamenti cromatici divertenti su uno sfondo viola. Chicche per i collezionisti? Ci sono, perché nella prima produzione, un innocente errore di passaggio di un file ha trasferito un fiore totalmente bianco che renderà unica la POP 2021. Ma l’innovazione tecnica è rappresentata dall’utilizzo dell’apertura totale “360®” sviluppata da Crown Bevcan ad in uso esclusivo, in Italia, da Baladin. Questo sistema permette di eliminare completamente la chiusura superiore della lattina rendendola, a tutti gli effetti, un bicchiere da cui si può consumare direttamente la birra. Un indiscusso approccio green perché l’alluminio è riciclabile all’infinito, evita l’uso di bicchieri di plastica o di dover lavare quelli in vetro e inoltre, in puro stile pop, la lattina si trasforma in contenitore che può diventare un portapenne o un piccolo vaso per piante grasse… Insomma, libero spazio alla fantasia grazie alla nuova POP Baladin: buona, bella, ecologica e riutilizzabile.

POP_2021

 

Scopri Pop di Baladin