Un caleidoscopio inarrestabile di sensazioni ed emozioni.

XYAUYÙ 2014


Il nostro modo di fare... Specialty Wood Aged Beer

Una birra macrossidata color rubino, limpida e senza schiuma. Al naso troviamo un costante alternarsi tra note fruttate di prugna secca e toni di caramello. Mano a mano che Xyauyù si ossigena, sale una nota di cioccolato che va a integrarsi con gli aromi preesistenti fino a formare una base olfattiva con sentori di torrone, frutta secca e legno.

In bocca grande complessità e stupore per un prodotto unico che si articola su toni di caramello, cioccolato, vaniglia e legno, in un caleidoscopio inarrestabile di sensazioni ed emozioni.

Ingredienti

Acqua, malti d'orzo, zucchero, luppolo, lievito.

Note degustative

Formati

Note degustative

Formati


Grado alcolico
vol.

Gradi Plato

Colore (EBC)

Grado di amaro (IBU)

Temperatura di servizio

Abbinamenti

La storia della
XYAUYÙ 2014

Settembre 2004 è la data di nascita della Xyauyù, il barley wine ossidato fiore all’occhiello della sperimentazione di Teo. Ma, come nel caso di molte importanti scoperte, anche questa birra nasce da anni di prove e studi che l’hanno portata nel corso del tempo a diventare un prodotto unico al mondo e pluripremiato.

Forse parte della iniziale fortuna deriva anche dallo strano nome che porta, frutto di un gustoso aneddoto che coinvolge Teo e la figlia Wayan, allora di poco più di tre anni, che con candore suggerì di dare a questa nuova birra non ancora in produzione il nome della figlia immaginaria XYAUYÙ appunto. In breve tempo, la nuova nata del carnet Baladin, visto il successo, spronò mastro Teo a crearne nuove varianti giocando con diversi tempi e modi di ossidazione. Le Xyauyù divennero ben presto tre: Oro, Argento e Rame. A tutt’oggi delle tre permane solo la versione Oro, affiancata invece da Barrel, Fumè, Kentucky e Kioke.

Video ricetta di Casa Baladin

Ti consigliamo anche: