A A A
Baladin News

Laboratorio di analisi

Saper innovare significa anche saper investire per il futuro.
Il laboratorio di analisi ne è la dimostrazione concreta. 
La volontà di controllare la qualità della produzione, di fare ricerca sulle ricette (anche analizzando il passato), di produrre in autonomia uno degli ingredienti tra i più importanti nella produzione della birra (lo lievito), di voler innovare esplorando nuove tecniche di produzione, hanno reso necessario la pianificazione di questo investimento.
L’attuale laboratorio di analisi è al suo primo step di evoluzione.
Il team di lavoro è attualmente composto da un microbiologo e da un chimico e la strumentazione è idonea a supportare le attuali esigenze del birrificio. I programmi di sviluppo prevedono un ampliamento significativo degli spazi e della strumentazione dedicata all’analisi. Inoltre si sta sviluppando un progetto che prevede tra le attività svolte in laboratorio quella di istruzione nei confronti di soggetti esterni.
 

- Analisi qualitative: controllo costante dell’attività di produzione con prelievi a campione e analisi del prodotto durante il suo ciclo di produzione e maturazione. Prevenzione di infezioni e monitoraggio dell’evoluzione del prodotto stesso.
- Creazione nuovi prodotti: analisi dei risultati ottenuti in fase di ricettazione di nuovi prodotti. Studio teorico e verifica dei campioni di pre-produzione. Bilanciamento dei vari ingredienti.
- Propagazione dello lievito: cultura e propagazione delle famiglie di lievito selezionate in esclusiva per il birrificio Baladin.
- La ricerca ispirata dal passato: analisi dei risultati ottenuti grazie all’utilizzo di ingredienti usati nel passato e di tecniche di fermentazione, identificati in collaborazione con soggetti esterni al birrificio, esperti di archeo-fermentazione. Oltre a monitorare i risultati ottenuti dalla birra prodotta grazie alla ricerca, si analizzano le evoluzioni chimico/fisiche di ingredienti e dei processi produttivi inusuali ai giorni nostri.
- La validazione di nuove tecniche produttive: monitoraggio dei risultati ottenuti nel laboratorio (cantina) di affinamento dove si sperimentano tecniche di macro ossidazione controllata del prodotto.
- Un laboratorio da condividere: è in fase di pianificazione una serie di attività didattico-operative in collaborazione con l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo che permetteranno agli specializzandi del Corso di Alto Apprendistato per mastri birrai di mettere in pratica e approfondire quanto appreso durante i corsi teorici.
 

Questo sito utilizza unicamente cookie tecnici (cookie di sessione, analytics e cookie di funzionalità). Per saperne di più e per negare il consenso all’utilizzo dei cookie clicca qui. Procedendo nella navigazione o chiudendo il banner acconsenti all’uso dei cookie.